Fotovoltaico.

Reddito. Autoconsumo. Autosufficienza.

Fotovoltaico.

In breve PV, rappresenta la generazione di elettricità dall’energia solare. Viene utilizzato l’effetto fotoelettrico interno nei semiconduttori (come il silicio). Il fotovoltaico è un modo relativamente semplice per generare energia elettrica.

Su 2Degrees è possibile confrontare diverse combinazioni e posizioni, set fotovoltaici e altri sistemi energetici in base a questi fattori. Puoi scoprire come un sistema di accumulo di batterie influenza i tre parametri di autosufficienza, autoconsumo ed efficienza economica nel nostro calcolatore PV gratuito.

Impianti fotovoltaici per la casa

Con l’impianto fotovoltaico sul tetto di casa, oggi possiamo produrre la nostra elettricità a basso costo. L’elettricità dal tetto è ancora più economica dell’elettricità dal fornitore di elettricità dall’uscita. Al momento dobbiamo pagare tra il 25 e il 28 centesimi per kWh al fornitore di energia elettrica, comprese le tasse, i prelievi e sovrattasse. Nel frattempo, l’energia solare può essere prodotta da noi stessi per impianti tra 2 e 10 kilowatt di potenza installata (kWp) per costi tra 9 e 11 centesimi per kWh. Pertanto, investire nel proprio impianto fotovoltaico risparmiando energia dalla rete e utilizzando la tariffa di immissione è redditizio.

Rendimento dei sistemi fotovoltaici.

Un proprio impianto fotovoltaico raggiunge un’apprezzabile efficienza economica in due modi oggi. Da un lato, i proprietari possono utilizzare l’elettricità generata da soli. Ogni chilowattora di utilizzo del tetto risparmia almeno 14 centesimi per kWh rispetto all’elettricità proveniente dalla rete. D’altra parte, i proprietari di un impianto fotovoltaico con elettricità che non usano da soli e quindi immettono nella rete possono guadagnare tra uno e tre centesimi per kWh attraverso la tariffa di immissione. Per sistemi inferiori a 10 kWp di capacità installata, la tariffa di immissione è di 12,20 centesimi per kWh (a partire da gennaio 2018). Pertanto, sia l’autoconsumo che la tariffa incentivante contribuiscono alla redditività dei sistemi fotovoltaici.

Economia, autoconsumo e autosufficienza possono essere calcolati individualmente per la tua posizione e consumo nel nostro PV-Calcolatore

Aumentare la quota di auto-consumo di elettricità dall’impianto fotovoltaico.

Il maggior profitto dall’impianto fotovoltaico sul tetto è dovuto alla quota di autoconsumo. Pertanto, tutta la potenza fotovoltaica autogenerata dovrebbe essere consumata nella casa stessa. Per i sistemi con potenza fino a 10 kWp, non deve essere pagato alcun supplemento EEG sull’energia elettrica auto-generata. La differenza totale tra i costi di produzione di elettricità dal proprio impianto fotovoltaico e i costi di elettricità dalla rete andrà a vantaggio dei proprietari di impianti. Pertanto, un elevato autoconsumo di energia elettrica dal sistema fotovoltaico migliora l’economia.

Energia solare per l’acqua calda e il riscaldamento – per una maggiore autosufficienza!

Un altro modo per aumentare la quota di autoconsumo è l’uso di energia solare per l’acqua calda e per il riscaldamento. L’opzione più semplice ed economica è il riscaldamento diretto dell’acqua in un serbatoio di accumulo con un riscaldatore. Più efficace, invece, è l’uso di una pompa di calore, per la quale l’impianto fotovoltaico prende in consegna parte dell’alimentazione. Questo può immagazzinare l’energia per l’acqua calda e possibilmente anche per il riscaldamento in un serbatoio di accumulo.

La quantità di autoconsumo di energia solare dal tetto dipende in gran parte dalle dimensioni dell’impianto fotovoltaico e dalle misure adottate per ottimizzare l’autoconsumo. In parole semplici, è possibile utilizzare circa il 25-35 percento della stessa energia solare. A seconda della capacità di archiviazione, questo valore può essere aumentato dal 50 al 70 percento con un accumulatore.

Pompa di Calore con PV e Batteria Calcolatore Online

Lo stoccaggio di batteria aumenta la quota di autoconsumo e l’autosufficienza del fotovoltaico.

Per consumare ancora più elettricità dall’impianto fotovoltaico stesso e aumentare la quota di autoconsumo, serve delle batterie di stoccaggio. Conservano l’elettricità generata durante il giorno in modo che possa essere utilizzata di sera e di notte quando il sole non splende più. L’uso proprio dell’elettricità è molto più attraente del feed nella rete elettrica.

Per l’acquisto di una batteria, i proprietari di case possono richiedere una sovvenzione da KfW Bank nel programma „stoccaggio di energia rinnovabile“. Vedi anche il nostro strumento di finanziamento.

L’Energy Management aumenta la quota di autoconsumo con mezzi semplici.

I proprietari di un impianto fotovoltaico dovrebbero, se possibile, attivare dispositivi elettrici per un autoconsumo ottimizzato se la radiazione solare è elevata. Questi includono in particolare grandi consumatori, come lavatrice, asciugatrice e lavastoviglie. I sistemi di gestione del consumo energetico o le soluzioni smart home possono essere utilizzati per supportare l’ottimizzazione dei costi di consumo, soprattutto se non si può essere a casa durante il giorno per accendere questi dispositivi. Tali sistemi sono ad es. offerto dai produttori di inverter e avviare i dispositivi anche in assenza di utenti – se sono pieni e pronti per l’uso – a seconda della luce solare e le previsioni del tempo. Inoltre, forniscono una comoda panoramica della propria generazione di energia e autoconsumo.

Smart Meter di provider innovativi offrono una varietà di opzioni di visualizzazione. Ulteriori vantaggi dei contatori intelligenti sono disponibili qui (tedesco).

Cosa significa Autosufficienza con l’energia solare?

Un motivo frequente per l’investimento in un impianto fotovoltaico e possibilmente in una batteria di stoccaggio è l’indipendenza dal fornitore di energia elettrica e lo sviluppo del prezzo dipendente dal mercato. Questo rende interessante la quota dell’Autosufficienza. Questa indica la proporzione alla quale puoi fornirti con energia elettrica. Un grado di autosufficienza del 100 percento significherebbe che tu sei completamente autosufficiente.

Il grado di autosufficienza dipende dal proprio consumo totale di elettricità; sarà aumentato se si riesce a ridurre il consumo energetico complessivo. L’altro modo è aumentare la quota di autoconsumo dall’impianto fotovoltaico. Minore è l’elettricità che è necessario acquistare da un’utenza esterna oltre l’auto-generazione, maggiore è il grado di autosufficienza. Al contrario, il tasso di autoconsumo indica la quota di energia elettrica autoprodotta, che è anche consumata da sola o potrebbe essere consumata a causa delle prestazioni del proprio impianto fotovoltaico.

Puoi trovare ulteriori informazioni sui nostri set PV e sul calcolatore di rendimento qui.

Siamo alla tua disposizione per tutte le domande riguardanti il fotovoltaico, lo stoccaggio delle batterie e le combinazioni con pompe di calore e celle a combustibile.

Cookies improve our website's performance / Cookies verbessern die Performance unserer Website / I cookie migliorano le prestazioni del nostro sito. + Information

EN: The cookie settings on this website are set to "Allow cookies" to provide the best browsing experience. If you use this website without changing the cookie settings or clicking "Accept", you agree. DE: Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden. IT: Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate su "Consenti cookie" per offrire la migliore esperienza di navigazione. Se si utilizza questo sito Web senza modificare le impostazioni dei cookie o facendo clic su "Accetta", si accetta.

Close /Schließen / Chiudi